martedì 15 novembre 2011

Delizia alle mele


Questo weekend è stato ricco di novità per il mio blog anche se i miei lettori non lo sanno: prima cosa un molino di cui magari parlerò in un altro post mi ha mandato una campionatura gratuita dei loro prodotti e ciò mi ha reso molto contenta, mi sembra quasi di essere importante. La farina non l’ho potuta ancora usare, questa torta l’avevo fatta e fotografata prima dell’arrivo del pacco, ma proverò sicuramente e posterò qualche ricettina ad hoc.
La seconda novità che mi ha riempito il cuore è stata che lo zio Piero è venuto a trovarmi in questo blog. Molti si staranno chiedendo: e chi è questo zio Piero?? E’ un blogger che io seguo da molto tempo, secondo me è bravissimo e infatti lo trovate tra i miei blog di riferimento. Sono stata molto onorata della sua visita e soprattutto dei suoi complimenti al mio pane, perché i complimenti fatti da un esperto fanno sempre un po’ più piacere.

So che c’è una persona molto impaziente di avere questa ricetta perché l’ha assaggiata e gli è piaciuta tanto. Ce n’è un’altra poi che raccoglie esclusivamente ricette di torte di mele…….sono curiosa di sapere se questa ce l’ha!

FROLLA ALLO YOGURT

450 g farina
100 g zucchero
125 g yogurt bianco
1 uovo
150 g burro morbido
1 bustina di lievito

RIPIENO

4 mele golden
Succo di  limone
100 g zucchero

Mettere in una ciotola la farina e al centro tutti gli altri ingredienti compreso il burro tagliato a pezzetti. Iniziare a impastare cercando di ammorbidire il burro con le dita e amalgamarlo alla farina. All’inizio la pasta diventerà sbriciolosa ma poi lavorandola si compatterà ed assumerà l’aspetto di una frolla così:


L’alternativa naturalmente è mettere tutti gli ingredienti dentro al robot e azionarlo!
Imburriamo e infariniamo una teglia tonda. Dividiamo il panetto in due parti di cui una deve essere un po’ più grande. Stendiamo la parte più grande in un cerchio di diametro maggiore rispetto alla teglia scelta


e poi posizionamolo dentro la teglia in modo che vada a foderare anche i bordi. Lo spostamento dal tavolo alla teglia potrebbe essere un po’ difficile, io consiglio di stendere la pasta sopra la carta da forno in modo tale che non dobbiamo far altro che mettere la pasta stesa e metterla dentro la teglia con tutta la carta da forno (o se si preferisce si può anche rivoltare la pasta nella teglia e poi staccare la carta da forno). Stendete anche il pezzo più piccolo di pasta in una circonferenza pari al diamentro esatto della teglia e tenetela da parte.
A questo punto sbucciamo le mele, le facciamo a spicchi togliendo il torsolo e le tagliamo molto fini (se l’avete vi consiglio l’uso della mandolina) e le condiamo con il succo di limone facendo attenzioni che non si formi del liquido in fondo perchè altrimenti questo non permetterebbe la perfetta cottura della frolla.


Mettere le mele dentro la frolla stesa nella teglia  e cospargele con lo zucchero


coprire con l’altro disco di frolla


sigillare bene i bordi e se avanza frolla potete fare qualche decoro.


Infornare a 180º per 30 minuti o comunque fino a doratura, far freddare e poi cospargere con lo zucchero a velo


Con questa ricetta partecipo al contest

http://www.semplicementepeperosa.com/2011/10/contest-la-torta-dautunno.html

6 commenti:

Lo Ziopiero ha detto...

ehi, grazie per la citazione! :))
A presto! ;)

Anonimo ha detto...

SLURP! GNAM!
Finalmente la ricetta! Confermo a tutti che la stavo aspettando perchè è una torta, anzi un pie, buonissimo e leggerao
Paola (la pasta zia...)

Carolina ha detto...

Eccomi qua!
Ti ringrazio per aver partecipato al nostro contest con la tua delizia. Perdonami, ma devo chiederti di aggiungere anche il link al mio blog come previsto dal regolamento. Grazie! ;)

✿✿La prova della cuoca✿✿ ha detto...

sono la tua prima sostenitrice?behhh complimenti per la ricetta se ti va passa da me ti aspetto con piacere:)

Marta ha detto...

@la prova della cuoca. Sono passata da te ma non riesco a postarti un commento...sono alle prime armi e forse sbaglio qualcosa. Grazie di essere stata la mia prima sostenitrice, torna a trovarmi quando vuoi baci Marta

Anonimo ha detto...

hei marta (!!!) grazie per aver pensato alla mia impresa. no questa ricetta mi mancava e la inserirò con gran piacere nel mio librino
un bacio m.